truffa immobiliare banda bassottiHai mai pensato a quanto può essere facile entrare dentro una casa quando è in vendita? A quanto è facile entrare anche in casa tua?

Dover prendere coscienza del fatto che il mondo dove viviamo non è più quello di una volta fa male, ma è importante per evitare di cadere in tranelli o pericoli disastrosi.

Il mercato immobiliare, così come ogni altro, non è esente da truffatori più o meno specializzati e quindi sorge spontanea la domanda: come puoi essere in grado di sapere se chi ti chiama per vedere casa tua, è veramente un acquirente e non un malintenzionato?

Il nuovo trend della truffa immobiliare: il finto acquirente, che in realtà è un ladro…

Hai fatto caso anche tu che ultimamente tra le notizie di cronaca, si trova sempre più spesso una coincidenza un po’ troppo strana per trattarsi proprio di una “coincidenza”?: Ovvero si parla, infatti, di furti avvenuti in immobili, guarda caso in vendita..

Il “sistema” è sempre il medesimo e la cosa peggiore è che può capitare a chiunque, compreso anche tu purtroppo.. 

probabilmente ti sarà capitato di far vedere casa tua a qualche acquirente che magari ti ha chiamato dopo che ha visto il cartello che hai messo alla finestra, o l’ annuncio su internet. Giusto?

metti caso che un finto acquirente ti telefona fingendosi interessato all’ acquisto. Tu giustamente non vedi l’ ora di vender casa e quindi fissi un appuntamento per mostrare la casa al presunto acquirente, facendogli notare ogni punto di forza e quanto sia una casa bella e sicura!

Procederai così a fissare un secondo appuntamento per avere modo di mostrarla anche alla moglie, al marito o ad un parente/amico (tanto ce ne è sempre uno vero?)

Bene, probabilmente non ci hai mai riflettuto perchè nessun altro agente immobiliare ti ha detto questa cosa,  quindi voglio chiederti:

hai mai pensato che facendo tutto questo, hai praticamente fornito tutte le informazioni sulla tua disponibilità, indicando i giorni e gli orari in cui sarai presente a casa per ripetere il “giro turistico” con il “presunto compratore” che si è dimostrato “entusiasta” di casa tua?

Tra una chiacchiera e l’altra, il finto acquirente potrebbe dimostrare interesse per il sistemi di allarme dell’appartamento, e può tranquillamente sbirciare in tutta la casa senza dare sospetti, per vedere se è presente o meno un’eventuale cassaforte. (Magari dietro i quadri?)

Purtroppo se non fai attenzione, e soprattutto se non hai un sistema di prequalifica finanziaria degli acquirenti, potresti fornire (senza accorgertene) tutte queste informazioni, senza sapere però di aver dato ad un furfante tutte le informazioni che gli occorrevano per svaligiare la tua casa, spiegandogli perfettamente come muoversi, in che giorno e a che ora intervenire.

Ci hai mai riflettuto a fondo..?

Cosa succede se capita a te..?

e soprattutto:

cosa succede se quando capita sei in casa? magari con tutta la famiglia?

Il finto acquirente di Torino che rubava nelle case in vendita

Lo scorso 4 marzo 2016 è finita su tutti i giornali la storia del finto acquirente che adescava per lo più persone anziane, con la finalità di rubare nei loro appartamenti in vendita. Rispondendo agli annunci immobiliari, si presentava con un nome di fantasia, utilizzando una scheda telefonica prepagata e un profilo WhatsApp che sfruttava esclusivamente per portare a termine il suo piano.

Una volta giunto a casa della vittima, con una scusa, faceva sì che potesse rimanere solo per qualche minuto per depredare i poveri anziani di qualsiasi oggetto di valore: gioielli, denaro, mazzi di chiave, orologi, computer, e chi più ne ha più ne metta.

Dopo varie denunce da parte delle persone derubate, la polizia di Torino è riuscito a identificare il delinquente che, pur utilizzando un nome falso e una scheda prepagata ad hoc, aveva su WhatsApp una fotografia del profilo autentico. Il valore complessivo della refurtiva, era di ben 250mila euro.

Ad un mio conoscente invece, gli sono direttamente entrati in casa di pomeriggio, quando tutti erano a lavoro.

DI POMERIGGIO! non è incredibile? come facevano a sapere che in casa non c’ è era nessuno?

Come puoi proteggerti da ogni truffa immobiliare e identificare gli acquirenti reali?

Capisco perfettamente che l’ idea di vendere da soli la propria casa, sia interessante. Se fossi nella tua posizione, non conoscendo come realmente funziona il mercato immobiliare, probabilmente un pensierino ce lo avrei fatto anche io.

E’ anche vero che se internet ha dato la possibilità a tutti di vendere e acquistare un immobile con la massima semplicità, capisci bene che dall’ altro lato ha dato la medesima possibilità anche a truffatori o ladri di intrufolarsi nelle case senza dare sospetti !

Affidarsi a una compravendita tra privati è sempre pericoloso se ci pensi bene: chiunque può rispondere ad un tuo annuncio e dichiarare di essere estremamente interessato all’ acquisto…no?

Oltre a evitare di fornire informazioni molto accurate sui sistemi di sicurezza della tua casa, ti consiglio assolutamente di scegliere esclusivamente un’ agenzia immobiliare affidabile e sicura, che abbia un metodo di lavoro preciso, e che sappia come identificare i reali acquirenti interessati all’ acquisto.

Questo è l’ unico modo in cui tu e la tua famiglia potrete star certi di scampare l’ennesima truffa immobiliare o ancor peggio, una rapina vera e propria..

Adesso lo sai, la scelta è solo tua.

Ricapitolando, perché dovresti assolutamente affidarti a un’agenzia immobiliare specializzata nel lavorare nell’ interesse di chi vuol vendere casa? Perché non avrai il rischio di incontrare sulla tua strada ladri più o meno improvvisati, ritrovandoti senza soldi, senza i tuoi oggetti di valore, o ancor peggio con la casa rovesciata sotto sopra!

Se vuoi essere sicuro di evitare ogni tipo di truffa immobiliare, scarica la guida gratuita ” 8 errori che devi evitare per non svendere casa e perdere soldi”. Clicca qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment